bando Verdecoprente 2016

Verdecoprente_Re.Te. 2016
RESIDENZE (artistiche) nel TERRITORIO

Call / Invito a presentare proposte
scadenza 21.03.2016

progetto e direzione artistica
Roberto Giannini e Rossella Viti Vocabolomacchia teatro.studio / associazione Ippocampo
partner
Comuni di Alviano, Amelia, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecchio (Tr)
organizzazione a cura
direzione artistica e tavolo di coordinamento
info
verdecoprente.com – verdecoprente@gmail.com

Approda alla quinta edizione Verdecoprente, progetto di residenze creative nato con l’obiettivo di promuovere le pratiche performative ed artistiche della contemporaneità, alimentando la loro capacità di nutrire e nutrirsi nel rapporto e nel dialogo con i paesaggi, sociali e geografci, attraversati. Siamo nel comprensorio amerino e nella bassa valle del Tevere, un territorio umbro ricco di inattese quanto preziose testimonianze culturali e artistiche immerse nella natura. Qui si sviluppa da quattro anni un sistema che coinvolge enti, cittadini, associazioni e aziende, una rete che nell’esplorare forme di approccio e partecipazione delle comunità locali ai processi e ai percorsi degli artisti, ha riconosciuto le residenze creative come fertile zona di contatto e di orientamento dello sguardo, per attori e spettatori. Forti dell’aver coltivato nella giusta direzione insieme alle numerose compagnie ospitate in questi anni, continuiamo ad elaborare domande sul senso della nostra azione: ‘in quali e a quali condizioni si può incontrare l’altro e com-prenderlo nel suo stesso territorio? Quali forme di partecipazione possono riconoscere al teatro, alla danza, alla creazione contemporanea lo statuto di fermento vivo e pulsante in grado di abitare gli spazi e attraversare le relazioni modifcandone la percezione?
Cultura arte e territorio come ‘paesaggi necessari’ ci chiedono la più grande attenzione e tempo. Da qui la novità del Verdecoprente_Re.Te 2016, dilatare la presenza delle residenze sul territorio nell’arco di alcuni mesi, un progetto annuale in cui accoglierle una o due alla volta, mettendole al centro di una rete capillare e partecipata intorno alla ricerca sui linguaggi del contemporaneo, una tessitura intrecciata nell’esperienza tra l’atto performativo e la sua visione.

REGOLAMENTO
Per partecipare alla selezione è richiesto un versamento di € 10.00 (dieci), un piccolo contributo alle spese di segreteria e un segno di interesse.

1) L’invito è rivolto a progetti di produzione e ricerca nell’ambito della creazione contemporanea, teatro e danza, scritture sceniche site specific, teatro itinerante, teatro nelle case, forme performative e narrative segnate dall’incontro con i campi del visivo, fotografia e video, e del sonoro, storytelling multimediale. Pratiche relazionali, urbane e rurali. Progetti a vocazione multidisciplinare che si sviluppano fuori dagli spazi teatrali codificati.

2) Destinatari sono artisti/ compagnie/ gruppi formali o informali, emergenti e indipendenti, che operano in campo professionale, di ogni provenienza geografica, maggiorenni.

3) Caratteristiche dei progetti
Le proposte possono riguardare ogni tema purché sia declinato nelle forme della drammaturgia contemporanea, nei linguaggi usati e nelle modalità di fruizione. Possono essere rivolti a fruitori di età o aggregazioni sociali specifiche, e le restituzioni finali riguardare un numero limitato di spettatori.
Sono richiesti progetti autoriali e originali, anche non inediti, che vanno ad iniziare o svilupparsi o a concludersi durante la residenza. Nuove creazioni o rielaborazioni, presentabili in forma di restituzione/ work in progress al termine della residenza. Ogni artista/ compagnia può presentare un solo progetto.

4) Durata
la residenza artistica si sviluppa in non meno di 10 giorni fino a 20, questi anche non continuativi, all’interno dei seguenti periodi: 2 maggio – 4 settembre / 20 settembre – 31 dicembre 2016, nelle date concordate con l’organizzazione.

5) Spazi a disposizione di ogni artista/ compagnia
spazi di lavoro al chiuso e all’aperto individuati a seconda del progetto e della/e cittadina/e sede della residenza e della restituzione. Gli ambienti possibili sono al chiuso e all’aperto: urbani (sala, museo, casa, scuola, azienda, chiostro, borgo, mercato, supermercato) naturali (campo aperto, aia, oasi, parco cittadino).

6) Scheda tecnica progetti
ogni artista/ compagnia lavorerà in residenza contando sulle proprie attrezzature, che saranno coerenti con gli ambienti utilizzati. Per la restituzione è possibile richiedere all’organizzazione un’integrazione dei materiali per allestimento, illuminazione, fonica, la cui disponibilità dovrà essere confermata. Negli allestimenti è da escludersi l’uso di pedane, scenografie ingombranti, perforazioni. Ogni decisione in merito all’uso di spazi ed attrezzature è riservata all’organizzazione.

7) Contributi e promozione
espressi dal presente bando vanno intesi quale sostegno alla progettualità e alla ricerca artistica e creativa espressa dalla proposta selezionata. Gli artisti in residenza saranno introdotti e accompagnati sul territorio secondo il programma concordato e potranno contare sulla cura, la mediazione e l’assistenza tecnico-logistica dell’organizzazione.

Nel programma:
• incontri di studio, confronto e feedback sul lavoro con gli sguardi esterni della direzione artistica e di altri operatori/ artisti/ studiosi/critici appositamente invitati.
• ‘Classi di contemporaneo’: un progetto di educazione e formazione alla visione nell’ambito del quale l’ospite in residenza incontrerà e dialogherà con una comunità del territorio presentando il proprio percorso artistico.
• Restituzione /work in progress/ prova aperta, con successivo scambio con gli spettatori. Qualora possibile saranno presentare due restituzioni, in luoghi e giorni diversi.

Il sostegno si concretizza inoltre in:
• alloggio in ostello/ appartamento con uso cucina (solo artisti necessari alla residenza)
• spazio di lavoro con uso quotidiano (distanza dall’alloggio da zero a 20 km)
• diffusione e promozione, sul sito Verdecoprente, organi di stampa e network specializzati
• eventuali oneri Siae
• diario fotografico del percorso con diritto di utilizzo gratuito per web
• contributo economico fino ad un massimo di euro 250.

8) Artisti/ compagnie selezionate si impegnano a:
• sostenere costi di viaggio, vitto, e per eventuale spedizione di materiali
• essere muniti di mezzo di trasporto autonomo per il periodo della residenza
• aver cura degli spazi assegnati, delle condizioni e orari d’accesso
• garantire la proprietà intellettuale delle proposte presentate
• dare disponibilità ad eventuale doppia restituzione in luoghi diversi
• riportare la dicitura “in residenza Verdecoprente 2016” nei materiali della nuova creazione
• provvedere al necessario per la realizzazione del progetto per quanto non previsto dal regolamento punto 7
• accettare e aderire al programma generale e alle specifiche concordate dopo la selezione.

9) Scadenza e Modalità di partecipazione
Per partecipare alla selezione è necessario:
• Compilare in ogni sua parte la scheda di partecipazione e preparare gli allegati richiesti.
• Effettuare versamento del contributo alla segreteria di € 10.00 (dieci) scegliendo tra:
bonifico sul cc di Associazione Ippocampo o PayPal. Tutte le indicazioni alla pagina del sito sostieni verdecoprente – Indicare causale: selezioni Verdecoprente _Re.Te 2016.
• Inviare via mail scheda, allegati e ricevuta versamento entro le h 24.00 del 21 marzo 2016
agli indirizzi: verdecoprente@gmail.com – vocabolomacchia@gmail.com
con oggetto: bando verdecoprente_re.te 2016. Una mail confermerà l’iscrizione alle selezioni entro poche ore. In caso contrario non si assicura l’avvenuta ricezione del materiale.

10) Selezione – Esito
La selezione delle proposte è a cura della direzione artistica, affiancata dal tavolo di coordinamento. Entro il 15 aprile tutti i partecipanti verranno avvisati via mail dell’esito della selezione. L’invio della scheda di partecipazione comporta l’accettazione e il rispetto del presente regolamento. Qualsiasi variazione di progetto a selezione avvenuta dovrà essere approvata dalla direzione artistica.

Note conclusive
La direzione artistica, qualora si trovasse nella necessità di operare modifiche al presente regolamento, ne darà informazione agli artisti selezionati concordando con loro soluzioni adeguate. Il materiale inviato per la selezione non sarà restituito ma resterà nell’archivio del progetto Verdecoprente, disponibile alla consultazione dei partner del progetto.

contatti
direzione artistica: Roberto Giannini 327.2804920 – Rossella Viti 339.6675815
Vocabolomacchia teatro.studio + 39 0744.902749
verdecoprente@gmail.com – vocabolomacchia@gmail.com – verdecoprente.com

> vai alle residenze artistiche 2016 selezionate

bando Verdecoprente 2016 pdf

scheda di partecipazione doc

scheda di partecipazione
pdf

english version