Il teatro e il suo spazio

“Il teatro e il suo spazio”, un invito all’esperienza diretta
Articolo/intervista di Fabio Bellumore su OrvietoNews

Testata

Si terrà a Lugnano in Teverina sabato 30 gennaio una conferenza spettacolo dal titolo “Il teatro e il suo spazio”, a cura dell’associazione Ippocampo, in collaborazione con il Comune di Lugnano in Teverina e Unitre (Università della Terza Età) – sezione Lugnano in Teverina. Appuntamento alle 16.30 presso lo Spazio Verdecoprente, piazza Marconi 6.

“Più incontro che conferenza” puntualizzano Rossella Viti e Roberto Giannini direttori artistici del Vocabolomacchia teatro.studio/ ass. Ippocampo e Verdecoprente residenze creative. “Il nostro è un invito all’esperienza diretta della costruzione di uno spazio, prima di tutto poetico e sociale, in cui riconoscerci nella relazione vitale del teatro, attori e spettatori”.

Proseguono “un incontro che condurremo attraverso visioni e parole, tuffandoci nelle storie e negli spazi a cui abbiamo dato vita con il nostro teatro negli anni. A farci da complice il pensiero di chi, dalle scene e dai libri, ci ha lasciato preziose testimonianze”. Non solo. Ispiratore sarà anche il progetto Verdecoprente – che dà anche il nome al luogo in cui si svolge l’evento, una ex scuola. Un progetto che attraverso 28 artisti e il coinvolgimento del territorio amerino ha messo il teatro in relazione con i luoghi dove un teatro non c’era: castelli, monumenti, oasi naturalistiche, piazze, musei. I luoghi di otto paesi diversi: Alviano, Amelia, Attigliano, Giove, Guardea, Lugnano, Montecchio, Penna in Teverina.

Dobbiamo attenderci qualche sorpresa? “Meglio arrivare puntuali” affermano Rossella e Roberto “se si vuole entrare nei taccuini di ‘Visti dall’alto – due attori e una macchina fotografica”

Il-teatro-e-il-suo-spazio-w

L’evento rientra nel primo anno accademico di Unitre a Lugnano – attiva nel campo dell’educazione permanente dal 1990. “Molte le attività messe in campo per l’ambito didattico – letteratura, storia, scienze, storia dell’arte, medicina e benessere, etc – e per i laboratori – corso inglese, corso di ceramica, corso di computer, corso di yoga, corso di cucina. Previste anche escursioni didattiche” afferma Alessandro Dimiziani capogruppo di maggioranza del Comune di Lugnano in Teverina. “L’amministrazione comunale è convinta che l’incremento delle attività culturali possa solo dar benefici alla comunità e al prestigio del paese; lo dimostra il fatto che attualmente esistono due spazi importanti per questo tipo di attività: il teatro Spazio Fabbrica che inizierà la sua stagione teatrale domenica 14 febbraio, e appunto Spazio Verdecoprente gestito dall’associazione Ippocampo”.

Sul proseguo del progetto chiediamo ai direttori artistici di Vocabolomacchia teatro.studio “è importante dare continuità a questi incontri, vivere e creare con le comunità del territorio lo ‘spazio’ in cui ritrovarsi e farne un punto di riferimento culturale. In questo siamo felici di avere la collaborazione dell’Unitre di Lugnano, convinti come sempre che fare rete sia un ottimo progetto, complesso a volte, ma moltiplica le risorse di ogni tipo, non le limita!”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...